mercoledì 22 febbraio 2017

#laicità

Vivo in un paese dove la religione cattolica è ben salda nel pensiero comune e da essa non si riesce a prescindere. Meglio, chi lo fa viene giudicato come una persona che non è in grado di amare e che vive nel peccato. Tra poco avremo una figlia ed entrambi siamo decisi a non battezzarla. Sacrilegio, per tanti!!! Scelta ragionata per noi.

Io voglio che viva la sua spiritualità in piena consapevolezza e non perché sono io a decidere per lei.
La tradizione, che la Chiesa ha sempre usato a suo vantaggio, ha inoculato la necessità dei sacramenti mascherandoli addirittura dietro ad una macchia di peccato, cosa peraltro che mi fa inorridire,  che un nascituro matura dentro al ventre materno. Non capisco come una persona che ragiona possa persino pensarla una cosa di questo tipo.
Proseguendo nel cammino cristiano incontriamo comunione e cresima che sono solitamente le bastonate definitive che fanno terminare il cammino cristiano.
Sarei curiosa di chiedere ai ragazzi che hanno terminato i percorsi, quanti di loro proseguiranno e cosa ne hanno tratto degli insegnamenti ricevuti, cosa hanno capito.
Ovviamente essendo i bambini educati a dare le spiegazioni che gli vengono impartite, reciteranno la parte che gli è stata insegnata. Allora forse dovrei andare dagli adulti a chiedere spiegazioni su molte cose che loro mi diranno essere prove di fede, ma per le quali io vorrei risposte sensate e con un peso.
Mia figlia provvederà a comprendere da sola quale sarà la sua strada spirituale e se deciderà di intraprendere quest'ultima, lo farà perché lo desidera e per lei sarà ancora più bello ricevere gli eventuali sacramenti da adulta.
Questa è la libertà di scelta!
Mi spiace per tutti quelli che non capiranno, ma che nemmeno ci proveranno, questa scelta ma ognuno deve essere libero.
Le credenze popolari, i riti reiterati, la tradizione non sempre sono l'unica strada: proveniamo da un'epoca che per ovvie ragioni era più retrograda e alcuni precetti erano nati per dare una corretta morale alle persone. E' dimostrato poi che dietro si nascondevano anche atroci barbarie: bambini mancini emarginati perché adepti del diavolo, donne picchiate dai mariti che rimanevano a badare al focolare domestico perché la famiglia è sacra....Forse l'ora di cambiare era già venuta tempo fa!




Nessun commento:

Posta un commento