lunedì 10 aprile 2017

Il cacciatore di aquiloni - 2007

Il cacciatore di aquiloni è un film del 2007 diretto da Marc Forster, tratto dal best-seller di Khaled Hosseini.
Premetto che non ho letto il libro per cui non sono in grado di giudicare la fedeltà al romanzo. Il film è molto bello: dai tratti iniziali apparentemente semplice si evolve in una difficile storia di emigrazione, razzismo e violenza che attraversa la vita di due bambini conosciuti nei primi fotogrammi, impegnati a far volare degli aquiloni. L'aquilone come simbolo di libertà e di riscatto sorvola le loro teste con la fierezza del volo di un aquila.
Ci si sente lontani da quella realtà dell'Afghanistan occupato prima dai russi e poi "ripulito" dai talebani, estremisti senza scrupoli e senza senso di umanità. Un paese flagellato dalla paura e dal dominio altrui che vede la popolazione che lo abitava, rassegnata e vittima di un potere fuori controllo che applica leggi in nome della volontà divina.
Il legame difficile tra un padre esigente e carismatico ed un figlio che si lascia influenzare dalle paure e dalla violenza che lo circonda, portandola a mostrare un lato vigliacco di sè che potrà riscattare solo giunto all'età matura quando tutto quello che conosceva muterà in un'altra storia, facendo crescere in lui il senso di responsabilità e di amore.


https://it.wikipedia.org/wiki/Il_cacciatore_di_aquiloni_(film)



Nessun commento:

Posta un commento