lunedì 8 giugno 2015

Migrante

Strade vuote.

Non le conosci queste strade
non sono le tue
ti senti straniero
solo.

Rabbia
dio-tiranno fagocitatore
distruggi, ingoi, bruci.

La vuoi vinta su questo povero diavolo.

Vortice di immagini
    chi sei?
    da dove veni?

Lacera il pensiero, la sofferenza
sporca il cuore
ti fa mal pensare.

Cosa ti aspetti ora?


Inutile interrogarsi
il tempo darà ragione o torto

Ti toglierà l'anima
o
te ne regalerà una nuova.






Nessun commento:

Posta un commento