giovedì 26 aprile 2012

La cultura è il motore di un buon paese. Senza cultura tutto è privo di fondamenta. Grazie alla televisione l'opera di "ignorantamento" dell'italiano è stata compiuta. Ora ci ritroviamo con solo il 30% della popolazione adeguatamente formata e intelligente. Ci hanno costruito come burattini senza cervello. Ed ora? Crediamo di essere liberi ma non è così. Un paragone solo nel mondo dell'arte: quanti sono i nuovi musicisti, scrittori etc che nascono ogni giorno? I più incapaci spesso arrivano al successo proprio perchè la massa li sente vicini e li sponsorizza. Basti pensare che in programmi come Amici e XFactor a giudicare è il pubblico, il problema è che quando sta gente vince ce lo ritroviamo a passare per radio e tv a profusione come se fossero fenomeni. Qualcuno potrà dire che almeno questi programmi creano occasioni alle persone che mai l'avrebbero.....purtroppo credo poco nella spontaneità senza lucro della televisione.

Nessun commento:

Posta un commento