domenica 29 settembre 2013

Comunicazione

Pian piano comincio a pensarla diversamente sulla super connessione globale.ogni persona si sente libera di pubblicare e diffondere il suo pensiero e questo non fa altro che alimentare fuochi non costruttivi. Sarebbe necessario concentrare un po di quella foga che mettiamo nello stare aggiornati in qualcosa di piu radicato e che provochi un cambiamento. Questo non si puo fare dalla postazione del pc o meglio questo ci aiutA a trovare informazioni che il nostro cervello deve elaborare e mettere in fatti, siano essi destinati al non fare un azione o farne una se lo riteniamo opportuno. Si perche anche il non fare è sinonimo di coerenza. Non accettare determinati comportamenti ci rende distanti da quel modo ormai comune di giustificare qualsiasi atto. Prendiamoci momenti di solitudine per riflettere sulle cose ed evitiamo di farci bombardare da ogni tipo di situazione. In questo modo non stiamo fermi a guardare ma agiamo. Non sono per l informazione pilotata ma sono per la giusta informazione. Ci sentiamo in grado di discriminare il reale? Siamo davvero così tuttologi per sapere ogni cosa e poterne esprimere parere? Questo passa per l insindacabile giudizio della coscienza che oggi sembra ridotta a brandelli da un comune senso di schifo. Non dobbiamo avere paura di esprimerci ma farlo col presupposto di un approfondimento alla base.

Nessun commento:

Posta un commento