lunedì 23 settembre 2013

Speciale

Essere una persona speciale presenta una forte responsabilità che grava molto su gesti e parole. Si può diventare persone speciali e si può rimanere persone comuni. Si deve sempre, in entrambi i casi, far emergere tutto ciò che ci rende lucenti, che è nascosto nel cuore, fonte pura e trasparente. Si deve poi al contrario portare alla morte tutto ciò che di noi è fango, sporcizia, errori, brutti ricordi.
Si potrà così rinascere a nuova vita. Essa potrà essere speciale per noi stessi e magari per qualcun altro che vedrà in noi la stessa fatica nella ricerca della bellezza.

Nessun commento:

Posta un commento