domenica 23 marzo 2014

Dilva

Occhi perduti nella solitudine di un luogo chiamato casa
In prestito di un mondo che mai ti è appartenuto
Vita dura e dolorosa 
La cui bellezza e' rimasta celata
dietro ad ogni singolo colpo
Inferto con la ferocia di un assassino
Su un cuore indifeso
Che mai si è impietrito
Ma ha sempre conservato l'amore per la vita e per i suoi preziosi frutti.
Mai hai maledetto quel destino
Così beffardo che non ti ha donato la serenità 
Che spetta a una persona del tuo calibro
Tenace e altruista
Orgogliosa e forte
Sei un esempio per tutti quelli che ti conoscono
Ti stimo come donna, come madre e come amica.
Il mondo sarebbe un bel posto se ci fossero più persone come te

Nessun commento:

Posta un commento