martedì 6 ottobre 2015

Fine dell'uomo

Nella società capitalistica il denaro è l'unico Dio. Ogni cosa è giustificata se il fine è l'accumulo. È per questo che ogni forma d'arte sia essa musicale, pittorica, letterale non è importante se non produce reddito. L'alienazione completa dell'uomo, ciò che lo ha sempre contraddistinto il pensiero, diventa un ostacolo al fine della produzione di denaro. La società vuole delle macchine perfette, atte alla produzione e l'uomo non lo è perché si ammala, gioisce, necessita di stimoli, pensa. Occorre renderlo senpre piu simile a una macchina per ottimizzare al massimo il reddito.

Nessun commento:

Posta un commento