venerdì 16 dicembre 2011

Vuoto



Rimangono le sigarette e i bicchieri vuoti
le coperte accartocciate
come fogli di carta sul pavimento

vuoto

rimane la musica
il suono
profondo e intenso

rimangono parole
ricordi
    si dissetano alla fonte di noi
    di tanto in tanto

cosa sia non so
aggiustare l’anima
sentirsi un po’ meno soli
           un pò più cattivi
           un pò più liberi

rompere le righe

Nessun commento:

Posta un commento