mercoledì 19 settembre 2012

Nulla

Lei desiderava un letto caldo
due braccia in cui perdersi
una bocca da baciare
un anima in cui fondersi
quella notte rischiarata dalla luna
che le sorrideva da lassù
mescolandosi con la notte
e l'oblio della solitudine
vagava in cerca di un senso
da dare a questo nulla....

Nessun commento:

Posta un commento