venerdì 26 novembre 2010

La notte della Tempesta

10.07.2010
La tempesta sotto le stelle

La quiete ......dopo la Tempesta...Tempesta di musica, di sogni, di realizzazioni, di un sacco di gente che vuole distinguersi...fare la differenza....viaggiare sopra...sentirsi protagonista di un mondo che non fa che apparire irraggiungibile ai comuni mortali e che invece con la forza della gente, della "meglio gioventù" emerge si distacca e raggiunge un posto di prestigio nel cuore di chi sente davvero la musica...a prescindere dagli standard commerciali che ci impongono.
Autocelebrazione di un collettivo di artisti che si stanno distingeundo nel panorama musicale italiano fatto di derivati di XFactor e Amici.
Dalle 13.00 al 24.00 una maratona di musica su due palchi alterni a ridosso del castello. siamo in tanti, a parere mio nessuno si aspettava una tale risposta. Organizzazione buona. Caldo invitante.
Una nota di merito per:
- 3 allegri ragazzi morti che ho cominciato ad ascoltare solo dall'ultimo album, diversissimo dal loro stile
- Zen Circus carichi e irriverenti col nuovo Andate tutti affanculo
- Sick Tamburo: mascherati emergono dalle ceneri dei Prozac +
- Moltheni: malinconicoe e intenso
- Le luci della centrale: basonato Vasco Brondi accompagnato da illustri musicisti con i suoi testi intensi e melodie monoto
- Il teatro degli Orrori: grandi grandi grandi non ci sono parole!
e in più mi porto a casa un bel cd e i fumetti di Toffolo. Grande giornata!
 http://www.latempesta.org/

Nessun commento:

Posta un commento