sabato 26 febbraio 2011

Nirano


Nirano
Da qui si vede la città
lontana
racchiusa tra due colline
il cielo si specchia nel lago
vicino a questi piccoli vulcani d’argilla.

Dall’altro lato della strada colline verdi
pettinate dal vento
il sole si prepara a scendere tra le valli
aerei si librano nell’aria
un cane abbaia in lontananza

Io resto qui a contemplare questa bellezza
ma non è un caso se sono proprio qui
qui ti sento, vedo quello che i tuoi occhi hanno visto
e forse sento quello che hai sentito tu.

Sono qui per ritrovare un po’ di te
due menti due cuori vicini,
ma separati da un abisso, scuro e profondo.

Mi piace crogiolarmi nel mio dolore
a volte sembra l’unico a farmi star bene

Il ricordo di te nella mia vita
un ricordo vivo e pulsante
che riemerge quando leggo le tue parole.

Domani sarebbe stato il vuoto
ma non è più quello a spaventarmi
è solo il pensiero di non averti potuto toccare, baciare, guardare
un’altra volta, ancora una notte, io e te soli e fuori il mondo.

Nessun commento:

Posta un commento