domenica 18 settembre 2011

Appunti di riflessione dal Festival Filosofia - Natoli Bauman Galimberti

...l'esperimento è una violenza che facciamo alla natura per sapere i suoi segreti..

..un periodo storico in cui il prodotto ha cambiato il produttore....


...con la guerra diamo la morte agli altri paradossalmente per salvare la nostra...

...più la scienza conosce la natura più cerca modi e tecniche per estraniarsene...

...più si accrescono i mezzi più si perdono i fini....

...l'uomo rifiuta la morte....la scienza ci ha dato i mezzi per allungare la nostra vita e paradossalmente cerca quelli per toglierla....

...il colpo di genio del cristianesimo è stato l'inganno della vita eterna...

...la malattia è il momento in cui scindiamo l'io dal nostro corpo...

...se togliessimo la parola Dio dalla storia contemporanea tutto avrebbe un senso ugualmente? e proviamo a sostiuirla con la parola denaro o mercato...

...abbiamo perduto lo scopo...

....siamo arrivati a pensare alla natura come ad una materia prima: guardiamo il suolo e vediamo l'energia del sottosuolo, guardiamo una foresta e vediamo disboscamento per campi di allevamento o piantagioni, non pensiamo più alla natura come un luogo da abitare....

...realizzare compatibilità non acutizzando le divergenze senza pensare alla durata eterna...perchè tutto ha un ciclo, un inizio ed una fine...

Nessun commento:

Posta un commento