giovedì 27 ottobre 2011

Centro di gravità permanente

In ogni persona vivono molte persone ed ognuna di queste persone ha il suo criterio, la sua mente, le sue idee. Il cambiamento di idee, il passare continuamente da un'opinione all'altra è comprensibile quando una persona non ha ancora stabilito una linea di confine tra i suoi pensieri e il mondo, nella quale racchiude i suoi punti fermi e lascia fuori il superfluo. Ma nel momento che si stabilisce questo “centro di gravità permanente” si diventa una quercia secolare in preda ad una tempesta: intoccabile. Il cambiare parere è ragionevole ma sul filo conduttore di un pensiero forte e indissolubile che è la chiave di tutto.

Se non lavoriamo su noi stessi involviamo e degeneriamo spaventosamente.

Nessun commento:

Posta un commento