lunedì 10 gennaio 2011

Pensieri morti

Pensieri pesanti che ti prendono il sonno,
come il giorno prima di un esame.
Sono fissi nella mente,
ti tormentano,
li lasci un attimo prima di dormire
e li ritrovi alla mattina appena ti svegli
nitidi, chiari,
ad attenderti.
Quanto dovrò scavare ancora
in questa terra
per sotterrarvi?
Sarete come i morti
che si seppelliscono
in un giorno qualsiasi
poi si  tende a dimenticarli.
Li ritroverò un giorno,
quando sarò finalmente in pace.

Nessun commento:

Posta un commento