martedì 8 marzo 2011

Charles Bukowski

Va bene essere uno scrittore morto di fame ma non uno scrittore morto di fame che beve.
Agli ubriaconi non si perdona mai nulla.

1 commento: