mercoledì 16 marzo 2011

L'innominata

L'innominata, l'ignorata
colei che parea una madre più che un'amante ai suoi occhi
Rammenta: non sentirai più il gusto di quell'amore maturo
ti strozzerai con le stesse parole che hai pronunciato
a chi nemmeno doveva sentirle
ignobili e dense dell'immaturità che possiedi.
La carne comandava l'azione
la ragione, la fuga.

Nessun commento:

Posta un commento