martedì 8 marzo 2011

Veglie notturne



Un quarto di luna
stanotte,
virgola di luce
in un cielo terso
ma di un blu profondo.

Veglia su di noi
anima immortale,
lontana almeno un giorno
da colui che riscalderebbe la tua solitudine.

1 commento:

  1. Luna, muta osservatrice del vagar di tutti.
    Sotto la luna siamo solo minuscoli granelli di sabbia il cui lottar è vano, e nell'esserlo è elimina il cercare.
    Luca

    RispondiElimina