mercoledì 2 marzo 2011

Eclissi

Sono rientrata
ti aspettavo
un vestito nero
una collana rossa
una goccia di profumo
i capelli lasciati cadere sulle spalle
sugli occhi un filo di matita.

Mi sono seduta sul divano
ho aperto una birra e mi sono accesa una sigaretta
guardavo i minuti passare
ciccavo nel posacenere
ho ripensato anche a quella sera del regalo
il mio regalo speciale
eravamo due pazzi
in preda al desiderio, alla passione incontrollata
ho anche cucinato per te quella sera.

I minuti scorrono
la cenere aumenta
e gli occhi si riempiono di lacrime.

Ti aspettavo stasera
come una tramonto aspetta la luna
ma come loro siamo destinati a non incontrarci mai

Nessun commento:

Posta un commento